Emotività #41

Mi hanno sempre detto che fossi emotiva di fronte ad alcune circostanze della vita. Una volta mi sono sentita dire: “Le cose le vivi troppo”.
Non ho capito bene cosa si intendesse con questa affermazione. Oggi riflettendoci avrei dovuto rispondere “perché tu invece le vivi troppo poco?”

C’è l’abitudine a lasciarsi scivolare tutto addosso, anche ciò che potrebbe renderci felici, figurarsi ciò che potrebbe ferirci.
Attraversare un dolore è un’impresa che ha bisogno di molto più di una semplice chiacchierata con noi stessi. Deve essere sviscerato un dolore, scomposto e poi probabilmente ricomposto nella sua forma migliore: sotto forma di qualcosa che non sai più in grado di farci male.

Forse per questo mi dissero che le cose le vivevo troppo, ero  pronta a farmi lacerare dal dolore piuttosto che tenerlo lontano.
Oggi credo che questa sensibilità e questa empatia siano il punto di partenza per qualcosa di grande, la chiave di un percorso particolare quale possa essere la vita.